Informazione Importante

Benvenuto/a nel Financial Lab di AXA Investment Managers

Un blog dedicato a promotori finanziari, consulenti finanziari autonomi e a private banker, dove trovare i nostri market insights, l’asset allocation del nostro team di Ricerca e Strategia di Investimento, le view dei nostri gestori, e molto altro.

Per una sintesi della settimana, iscriviti alla nostra newsletter!

Disclaimer
IL CONTENUTO DI QUESTO SITO NON COSTITUISCE OFFERTA, RACCOMANDAZIONE NÉ SOLLECITAZIONE ALL’ACQUISTO O ALLA VENDITA DI SPECIFICI STRUMENTI FINANZIARI MA HA FINALITÀ UNICAMENTE INFORMATIVA. L’ACCESSO A QUESTO BLOG, È RISERVATO ESCLUSIVAMENTE A INTERMEDIARI, CONSULENTI FINANZIARI AUTONOMI E INVESTITORI PROFESSIONALI.
Cliccando su “Accetto”, l’utente dichiara di rivestire una delle predette qualifiche, come definite e disciplinate dalla normativa tempo per tempo vigente.
Prima dell’adesione, l’investitore deve prendere visione del Prospetto e del KIID, disponibili sul sito www.axa-im.it.

 

Il sito contiene informazioni non appropriate per i clienti al dettaglio, in quanto potrebbero non consentire un’adeguata comprensione di tutti i profili connessi all’investimento.
E’ responsabilità del soggetto che accede alla presente sito verificare la propria qualità di intermediario, consulente finanziario autonomo o di cliente professionale. AXA Investment Managers non potrà essere ritenuta responsabile per accessi al presente sito da parte di soggetti diversi dalle categorie sopra indicate.
L’accesso al sito è considerato, da AXA Investment Managers, un atto consapevole, spontaneo e autonomo.
Alla prossima visita del presente sito, non apparirà più questa pagina. Tale funzionalità richiede l’utilizzo di cookies.

****
Informazioni importanti relativamente ai cookies:
Questo sito web utilizza cookies per raccogliere informazioni su come i visitatori utilizzano il sito. E’ possibile abilitare o disabilitare i cookies modificando le impostazioni del proprio browser. E’ possibile scoprire come effettuare tale modifica e trovare altre informazioni sui cookies nella sezione avvertenze legali.

Torna su

AXA WF Framlington Italy: meglio i titoli difensivi a luglio

Mercati sostenuti dalle politiche monetarie. Timori per un peggioramento della guerra commerciale e una Brexit senza accordo

Ancora una volta le banche centrali hanno soccorso i mercati. A fine luglio la Federal Reserve americana ha abbassato i tassi d’interesse di 25 punti base citando l’incertezza persistente intorno alla crescita mondiale, mentre la Banca Centrale Europea ha annunciato un allentamento della sua politica monetaria a settembre.

Questo ha permesso di controbilanciare la notizia della frenata della crescita economica in Cina, dove il PIL ha toccato il livello più basso dal 2008, e quella della nomina di Boris Johnson a Primo Ministro del Regno Unito con l’obiettivo di portare il paese fuori dall’Unione Europea il 31 ottobre, “costi quel che costi”. Si tratta di due motivi di preoccupazione per gli investitori, che tengono il fiato sospeso: da una parte si teme un ulteriore deterioramento dell’economia a livello globale, con l’aggravarsi delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina; dall’altra sembra più probabile ora una Brexit senza accordo, che potrebbe ulteriormente indebolire l’economia dell’eurozona.

In rialzo i titoli difensivi


Le aspettative degli investitori per politiche monetarie più accomodanti hanno contribuito a una sovraperformance dei settori difensivi rispetto a quelli ciclici.

In questo contesto, il Ftse Italia All Share è salito di quasi un punto percentuale a luglio (+0,96%). In questo contesto di tassi bassi, i titoli finanziari sono rimasti sotto pressione. Quello che ha maggiormente pesato in negativo sulla performance di AXA WF Framlington Italy è stato FinecoBank, anche visto il collocamento sul mercato delle rimanenti quote detenute da Unicredit.
Unicredit ha effettivamente venduto prima del previsto il resto della sua partecipazione in Fineco, che ormai non è più parte del gruppo, e questo ha pesato sul prezzo delle azioni.

Il nostro fondo, che è stato penalizzato anche per essere sottopeso sulle utilities, ha sottoperformato a luglio rispetto all’indice di riferimento (+0,07%).

I titoli che hanno contribuito in positivo all’andamento del fondo sono Recordati, Amplifon e STM, mentre i maggiori ribassi sono arrivati da FinecoBank, Interpump e Banca BPM.

Inwit ha messo a segno una buona performance. La società ha pubblicato buoni risultati e dovrebbe beneficiare della fusione con le attività delle torri Vodafone in Italia.

A luglio abbiamo alleggerito Ferrari ed Enel, il cui potenziale di rialzo ci sembra limitato al breve termine.

 

 

Portafoglio bilanciato in un periodo di incertezza


Nelle prossime settimane, quando gli investitori entreranno nel vivo della pausa estiva, i mercati dovrebbero rimanere in gran parte in attesa, tenendo d’occhio possibili tweet del Presidente americano Donald Trump e l’evoluzione della Brexit.

Alla luce di uno scenario così incerto e della manovra finanziaria a settembre, vogliamo avere un portafoglio il più possibile bilanciato, senza però troppa esposizione al mercato domestico.

 

 

 

Scopri il fondo

 

Gilles-Guibout

Gilles Guibout

Gestore del fondo
PIR AXA WF Framlington Italy

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *