Informazione Importante

Benvenuto/a nel Financial Lab di AXA Investment Managers

Un blog dedicato a promotori finanziari, consulenti finanziari autonomi e a private banker, dove trovare i nostri market insights, l’asset allocation del nostro team di Ricerca e Strategia di Investimento, le view dei nostri gestori, e molto altro.

Per una sintesi della settimana, iscriviti alla nostra newsletter!

Disclaimer
IL CONTENUTO DI QUESTO SITO NON COSTITUISCE OFFERTA, RACCOMANDAZIONE NÉ SOLLECITAZIONE ALL’ACQUISTO O ALLA VENDITA DI SPECIFICI STRUMENTI FINANZIARI MA HA FINALITÀ UNICAMENTE INFORMATIVA. L’ACCESSO A QUESTO BLOG, È RISERVATO ESCLUSIVAMENTE A INTERMEDIARI, CONSULENTI FINANZIARI AUTONOMI E INVESTITORI PROFESSIONALI.
Cliccando su “Accetto”, l’utente dichiara di rivestire una delle predette qualifiche, come definite e disciplinate dalla normativa tempo per tempo vigente.
Prima dell’adesione, l’investitore deve prendere visione del Prospetto e del KIID, disponibili sul sito www.axa-im.it.

 

Il sito contiene informazioni non appropriate per i clienti al dettaglio, in quanto potrebbero non consentire un’adeguata comprensione di tutti i profili connessi all’investimento.
E’ responsabilità del soggetto che accede alla presente sito verificare la propria qualità di intermediario, consulente finanziario autonomo o di cliente professionale. AXA Investment Managers non potrà essere ritenuta responsabile per accessi al presente sito da parte di soggetti diversi dalle categorie sopra indicate.
L’accesso al sito è considerato, da AXA Investment Managers, un atto consapevole, spontaneo e autonomo.
Alla prossima visita del presente sito, non apparirà più questa pagina. Tale funzionalità richiede l’utilizzo di cookies.

****
Informazioni importanti relativamente ai cookies:
Questo sito web utilizza cookies per raccogliere informazioni su come i visitatori utilizzano il sito. E’ possibile abilitare o disabilitare i cookies modificando le impostazioni del proprio browser. E’ possibile scoprire come effettuare tale modifica e trovare altre informazioni sui cookies nella sezione avvertenze legali.

Torna su

AXA WF Framlington Italy: i timori sull’economia segnano un’inversione di rotta

Segno meno per i mercati azionari

I mercati azionari a maggio hanno invertito la rotta. Per due motivi principalmente: un ritorno della guerra commerciale tra le due superpotenze mondiali, Cina e Stati Uniti, e un riaffacciarsi delle tensioni politiche in Gran Bretagna e in Italia.

La probabile ripercussione sulla crescita globale dell’instaurazione di nuove tariffe doganali, a fronte di un rallentamento dell’attività economica, ha fortemente condizionato le speranze di una ripresa nella seconda metà dell’anno, provocando un significativo ritorno dell’avversione al rischio. Questo si è tradotto in un pesante ribasso dei tassi a lungo e in un balzo all’indietro dei principali mercati azionari. Lo spread tra Italia e Germania si è di nuovo accentuato, mentre la sterlina si è nuovamente indebolita. Sul mese, il Ftse Italia All Share NT ha lasciato sul terreno il 7,92%.

Performance del fondo AXA WF Framlington Italy

In questo contesto, il nostro fondo ha ampliato il ribasso, in parte a causa della sua allocazione settoriale e più in particolare della sua sotto-esposizione ai titoli difensivi, ma anche e in egual misura è stato penalizzato dal forte ribasso del titolo Fineco all’indomani dell’annuncio a sorpresa della vendita, da parte di Unicredit, di più della metà della sua partecipazione. Mossa che lascia presagire che non è finita qui, ma che ci potrebbe essere un’altra vendita in futuro. Nel corso del mese, abbiamo ridotto la nostra esposizione a Campari dopo la performance molto buona del titolo.

AXA WF Framlington Italy ha subito un ribasso del 9,09% sulla parte A EUR, dopo i rialzi dei mesi scorsi.

 

 

Occhi puntati su Cina-USA e dati macro

Nelle prossime settimane, mentre il periodo della pubblicazione dei dati trimestrali societari giunge al termine, gli investitori terranno sicuramente gli occhi puntati sul tema delle negoziazioni tra Cina e Stati Uniti e su tutti i dati macro economici che saranno diffusi, alla ricerca di segnali per capire dove si trova il ciclo economico. Un eventuale accordo sarebbe un segnale positivo che potrebbe rimuovere parte del timore sul rallentamento della crescita. Un altro segnale positivo potrebbe arrivare con un inizio di soluzione per la Brexit.

Tenuto conto dei rialzi dei primi mesi dell’anno, i mercati azionari hanno ritrovato un livello di valutazioni che ora ha bisogno di una conferma del miglioramento delle prospettive di crescita economica al fine di alimentare la crescita dei risultati delle imprese.

Come sempre, paga essere selettivi nella selezione dei titoli e privilegiare società solide in grado di affrontare diversi scenari e di generare risultati e dividendi nel lungo termine.

 

 

 

Scopri il fondo

 

Gilles-Guibout

Gilles Guibout

Gestore del fondo
PIR AXA WF Framlington Italy

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *