Informazione Importante

Benvenuto/a nel Financial Lab di AXA Investment Managers

Un blog dedicato a promotori finanziari, consulenti finanziari autonomi e a private banker, dove trovare i nostri market insights, l’asset allocation del nostro team di Ricerca e Strategia di Investimento, le view dei nostri gestori, e molto altro.

Per una sintesi della settimana, iscriviti alla nostra newsletter!

Disclaimer
IL CONTENUTO DI QUESTO SITO NON COSTITUISCE OFFERTA, RACCOMANDAZIONE NÉ SOLLECITAZIONE ALL’ACQUISTO O ALLA VENDITA DI SPECIFICI STRUMENTI FINANZIARI MA HA FINALITÀ UNICAMENTE INFORMATIVA. L’ACCESSO A QUESTO BLOG, È RISERVATO ESCLUSIVAMENTE A INTERMEDIARI, CONSULENTI FINANZIARI AUTONOMI E INVESTITORI PROFESSIONALI.
Cliccando su “Accetto”, l’utente dichiara di rivestire una delle predette qualifiche, come definite e disciplinate dalla normativa tempo per tempo vigente.
Prima dell’adesione, l’investitore deve prendere visione del Prospetto e del KIID, disponibili sul sito www.axa-im.it.

 

Il sito contiene informazioni non appropriate per i clienti al dettaglio, in quanto potrebbero non consentire un’adeguata comprensione di tutti i profili connessi all’investimento.
E’ responsabilità del soggetto che accede alla presente sito verificare la propria qualità di intermediario, consulente finanziario autonomo o di cliente professionale. AXA Investment Managers non potrà essere ritenuta responsabile per accessi al presente sito da parte di soggetti diversi dalle categorie sopra indicate.
L’accesso al sito è considerato, da AXA Investment Managers, un atto consapevole, spontaneo e autonomo.
Alla prossima visita del presente sito, non apparirà più questa pagina. Tale funzionalità richiede l’utilizzo di cookies.

****
Informazioni importanti relativamente ai cookies:
Questo sito web utilizza cookies per raccogliere informazioni su come i visitatori utilizzano il sito. E’ possibile abilitare o disabilitare i cookies modificando le impostazioni del proprio browser. E’ possibile scoprire come effettuare tale modifica e trovare altre informazioni sui cookies nella sezione avvertenze legali.

Torna su

AXA WF Global Strategic Bonds: due Punti e un Grafico del 15 luglio

In occasione dei 3 anni del fondo AXA WF Global Strategic Bonds, la nostra rubrica settimanale: “Due Punti e un Grafico” presenta gli aggiornamenti di mercato e di performance del fondo.

1. Outlook trimestrale

Il messaggio chiave della nostra view per il prossimo trimestre nei mercati fixed income è che è necessario adottare un approccio cauto, vista la situazione in Grecia e le prospettive di un rialzo dei tassi US nell’anno.

Chaney: L’accordo greco

L’accordo raggiunto all’Eurosummit, dopo 17 ore di negoziazioni non-stop, è stato l’ultimo colpo di scena in un dramma greco dove la fiducia è parsa un bene scarso. Un importante segnale dalla Grecia per recuperare la fiducia dei partner europei è stato accettare che il FMI svolga lo stesso ruolo avuto nel secondo salvataggio: sia di finanziatore che di sorvegliante. In generale, l’accordo sembra dare ragione alla linea dura tenuta dalla Germania: mantenere la Grecia nell’euro, aiutare il Paese, ma a condizione che riformi le proprie istituzioni e la sua economia.

Chaney: Crolla la borsa in Cina, è drammatico ma non siamo nel 1929

Il mercato azionario cinese ha registrato una correzione importante in questo ultimo periodo, dopo l’incredibile rialzo visto da ottobre 2014 a giugno 2015 (+105%). L’economia reale, in rallentamento ma ancora in crescita ad un ritmo del 6,5%-7% in termini reali, non è stata il motore di questo rialzo. Né del recente crollo. Il rally dello scorso anno, che ha portato alla bolla di quest’anno (AXA IM ha abbassato la sua view sulle A-shares cinesi il 10 aprile), è imputabile principalmente a liberalizzazioni finanziarie, in particolare alla possibilità di indebitarsi per comprare titoli (margin lending) e l’apertura del Shanghai-Hong Kong connect.

Iggo: Ne o Oxi

La tragedia greca sta caratterizzando i mercati da settimane e ha raggiunto un suo climax in questo weekend.

Il referendum, da un punto di vista simbolico, può essere letto in più modi: un voto sull’appartenenza all’euro, un voto pro o contro l’austerità, o ancora un voto di fiducia per il governo di Alexis Tsipras. Avrà sicuramente un peso rilevante, ma la faccenda greca non finirà qui.

tsipras varoufakis

Chaney: Referendum in Grecia, risultato netto e nuovo round di negoziazioni

Il ‘no’ ha vinto con largo margine (maggioranza del 61%), rifiutando le condizioni proposte dai creditori per un bailout della Grecia, e non sarà contestato. Il governo greco ha ora una posizione più forte per ri-aprire le negoziazioni con i creditori dell’Area Euro, contrariamente a quanto molti analisti, noi inclusi, avevano ipotizzato prima del referendum. Non era stato previsto che una così grande maggioranza del popolo greco avrebbe votato ‘no’. Dovranno essere riviste alcune posizioni assunte prima del referendum, per renderle coerenti con la nuova realtà che affrontiamo oggi.

greece-grexit

Guibout: la crescita USA non distoglie dal rischio Grecia

A giugno, la revisione al rialzo dei dati sulla crescita americana non è stata sufficiente a distogliere l’attenzione degli investitori dalla situazione greca, visto l’andamento delle discussioni con i suoi creditori. Lo spostamento delle negoziazioni su un piano prevalentemente politico ha posto l’analisi dei fondamentali economici in secondo piano, e portato ad un aumento del premio al rischio del mercato.