Informazione Importante

Benvenuto/a nel Financial Lab di AXA Investment Managers

Un blog dedicato a promotori finanziari, consulenti finanziari autonomi e a private banker, dove trovare i nostri market insights, l’asset allocation del nostro team di Ricerca e Strategia di Investimento, le view dei nostri gestori, e molto altro.

Per una sintesi della settimana, iscriviti alla nostra newsletter!

Disclaimer
IL CONTENUTO DI QUESTO SITO NON COSTITUISCE OFFERTA, RACCOMANDAZIONE NÉ SOLLECITAZIONE ALL’ACQUISTO O ALLA VENDITA DI SPECIFICI STRUMENTI FINANZIARI MA HA FINALITÀ UNICAMENTE INFORMATIVA. L’ACCESSO A QUESTO BLOG, È RISERVATO ESCLUSIVAMENTE A INTERMEDIARI, CONSULENTI FINANZIARI AUTONOMI E INVESTITORI PROFESSIONALI.
Cliccando su “Accetto”, l’utente dichiara di rivestire una delle predette qualifiche, come definite e disciplinate dalla normativa tempo per tempo vigente.
Prima dell’adesione, l’investitore deve prendere visione del Prospetto e del KIID, disponibili sul sito www.axa-im.it.

 

Il sito contiene informazioni non appropriate per i clienti al dettaglio, in quanto potrebbero non consentire un’adeguata comprensione di tutti i profili connessi all’investimento.
E’ responsabilità del soggetto che accede alla presente sito verificare la propria qualità di intermediario, consulente finanziario autonomo o di cliente professionale. AXA Investment Managers non potrà essere ritenuta responsabile per accessi al presente sito da parte di soggetti diversi dalle categorie sopra indicate.
L’accesso al sito è considerato, da AXA Investment Managers, un atto consapevole, spontaneo e autonomo.
Alla prossima visita del presente sito, non apparirà più questa pagina. Tale funzionalità richiede l’utilizzo di cookies.

****
Informazioni importanti relativamente ai cookies:
Questo sito web utilizza cookies per raccogliere informazioni su come i visitatori utilizzano il sito. E’ possibile abilitare o disabilitare i cookies modificando le impostazioni del proprio browser. E’ possibile scoprire come effettuare tale modifica e trovare altre informazioni sui cookies nella sezione avvertenze legali.

Torna su

Iggo: ora è tutta una questione di tassi negativi

Forward guidance e quantitative easing (QE) non sono più de rigueur. Ora è tutta una questione di tassi negativi. I romanzieri distopici potrebbero descrivere una giornata campale, con visioni di una società senza banche, dominata dal baratto e dal crimine. In termini realistici, i tassi d’interesse negativi potrebbero addirittura non avere alcun effetto sui vostri conti correnti.

Ma il punto è che contribuiscono a stravolgere ancora una volta il sistema monetario a cui eravamo abituati.

Iggo: parliamo di tassi negativi

La Banca del Giappone (BoJ) ha detto “konnichiwa” ai tassi d’interesse negativi, rendendo ancora più comune la realtà di una tassazione sulle riserve bancarie. L’idea è di impedire alle banche di continuare ad accumulare liquidità nelle casse delle banche centrali, spingendole a erogare finanziamenti.

Il problema è che non lo fanno. Investono in titoli sovrani con rendimenti bassi (ma ancora positivi), sia nazionali che esteri.

Iggo: aspettando il rimbalzo

È stata un’altra settimana di flessione dei mercati e dei prezzi petroliferi, ma qualche segno di stabilità è emerso intorno a venerdì. Forse le valutazioni si sono modificate a sufficienza da risultare più in linea con i fondamentali economici.

Il Quantitative Easing ha spinto al rialzo i mercati finanziari, ma la spinta che ha impresso alle economie non è affatto sufficiente a giustificare quotazioni azionarie elevate e spread del credito ridotti.

Iggo: The Stars Look Very Different Today

È stata la settimana che è stata. Mercati nel caos e un drammatico lutto nel mondo dell’arte. Niente male questo gennaio. La volatilità è aumentata e con lei la gamma di aspettative sull’evoluzione dell’economia mondiale nell’anno.

Alcuni parlano già di recessione e crisi finanziaria, per altri la situazione non è così negativa e la Fed terrà fede al suo programma di normalizzazione. Una cosa è certa, i prezzi degli strumenti finanziari si stanno in genere abbassando.

Iggo: Felice anno nuovo! Lo sarà davvero?

Dalle stelle alle stalle. È stato un rientro tumultuoso dalle mie vacanze invernali. Lo scenario resta invariato – negli Stati Uniti una glaciale normalizzazione della politica monetaria mentre in Cina continua la regolazione del modello di crescita – e le reazioni dei prezzi restano dolorose.

Le materie prime scendono, gli spread si ampliano e i mercati azionari faticano a giustificare le valutazioni attuali.