Informazione Importante

Benvenuto/a nel Financial Lab di AXA Investment Managers

Un blog dedicato a promotori finanziari, consulenti finanziari autonomi e a private banker, dove trovare i nostri market insights, l’asset allocation del nostro team di Ricerca e Strategia di Investimento, le view dei nostri gestori, e molto altro.

Per una sintesi della settimana, iscriviti alla nostra newsletter!

Disclaimer
IL CONTENUTO DI QUESTO SITO NON COSTITUISCE OFFERTA, RACCOMANDAZIONE NÉ SOLLECITAZIONE ALL’ACQUISTO O ALLA VENDITA DI SPECIFICI STRUMENTI FINANZIARI MA HA FINALITÀ UNICAMENTE INFORMATIVA. L’ACCESSO A QUESTO BLOG, È RISERVATO ESCLUSIVAMENTE A INTERMEDIARI, CONSULENTI FINANZIARI AUTONOMI E INVESTITORI PROFESSIONALI.
Cliccando su “Accetto”, l’utente dichiara di rivestire una delle predette qualifiche, come definite e disciplinate dalla normativa tempo per tempo vigente.
Prima dell’adesione, l’investitore deve prendere visione del Prospetto e del KIID, disponibili sul sito www.axa-im.it.

 

Il sito contiene informazioni non appropriate per i clienti al dettaglio, in quanto potrebbero non consentire un’adeguata comprensione di tutti i profili connessi all’investimento.
E’ responsabilità del soggetto che accede alla presente sito verificare la propria qualità di intermediario, consulente finanziario autonomo o di cliente professionale. AXA Investment Managers non potrà essere ritenuta responsabile per accessi al presente sito da parte di soggetti diversi dalle categorie sopra indicate.
L’accesso al sito è considerato, da AXA Investment Managers, un atto consapevole, spontaneo e autonomo.
Alla prossima visita del presente sito, non apparirà più questa pagina. Tale funzionalità richiede l’utilizzo di cookies.

****
Informazioni importanti relativamente ai cookies:
Questo sito web utilizza cookies per raccogliere informazioni su come i visitatori utilizzano il sito. E’ possibile abilitare o disabilitare i cookies modificando le impostazioni del proprio browser. E’ possibile scoprire come effettuare tale modifica e trovare altre informazioni sui cookies nella sezione avvertenze legali.

Torna su

AXA WF Global Optimal Income: un approccio flessibile per gestire al meglio la volatilità del mercato

Cosa succede?

  • Il 2018 si è chiuso lasciando agli investitori un senso di frustrazione.
  • Malgrado un contesto economico relativamente positivo e di crescita che ha portato benefici in molte regioni del mondo, quasi tutti i mercati hanno registrato performance negative.
  • Le questioni geopolitiche, dalla guerra commerciale USA-Cina ai problemi dell’eurozona con Brexit e le elezioni italiane, hanno prevalso nel corso dell’anno.

AXA WF Framlington Italy: Tra rischi di rallentamento e debito a livello di guardia, puntiamo su società in grado di creare opportunità

Pesano timori su crescita economica, guerra commerciale, debito Italia

Dopo il brusco calo in ottobre, i mercati azionari europei hanno chiuso ancora in ribasso il mese di novembre. Le elezioni americane di mid-term hanno lasciato i mercati sotto la pressione del rallentamento della crescita economica, del dibattito sul deficit del bilancio italiano e della guerra commerciale Stati Uniti-Cina. Infine, nonostante sia stata raggiunta una proposta di accordo per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, la probabilità che questa venga accettata dai parlamentari del Regno Unito resta altamente incerta.

Due domande a Guibout – 12a puntata

Autore di alcuni tra i più deliziosi panettoni di Milano, lo chef Valerio vorrebbe investire in aziende italiane tramite un fondo PIR. Il consulente finanziario Paolo lo mette in comunicazione con Gilles Guibout per un outlook sul 2019.

Scopri la dodicesima puntata.

AXA WF Framlington Italy: Aumento tassi USA pesa su mid e small caps

Timori su tassi USA e rallentamento crescita globale

In ottobre, il moltiplicarsi delle inquietudini ha portato a un crollo dei mercati azionari mondiali. Hanno pesato principalmente i timori degli investitori riguardo all’aumento dei tassi d’interesse negli USA a cui poi si sono aggiunti quelli su un possibile intensificarsi della guerra commerciale. Nel frattempo, i dati economici diffusi recentemente hanno indicato un inizio di rallentamento della crescita globale.