Informazione Importante

Benvenuto/a nel Financial Lab di AXA Investment Managers

Un blog dedicato a promotori finanziari, consulenti finanziari autonomi e a private banker, dove trovare i nostri market insights, l’asset allocation del nostro team di Ricerca e Strategia di Investimento, le view dei nostri gestori, e molto altro.

Per una sintesi della settimana, iscriviti alla nostra newsletter!

Disclaimer
IL CONTENUTO DI QUESTO SITO NON COSTITUISCE OFFERTA, RACCOMANDAZIONE NÉ SOLLECITAZIONE ALL’ACQUISTO O ALLA VENDITA DI SPECIFICI STRUMENTI FINANZIARI MA HA FINALITÀ UNICAMENTE INFORMATIVA. L’ACCESSO A QUESTO BLOG, È RISERVATO ESCLUSIVAMENTE A INTERMEDIARI, CONSULENTI FINANZIARI AUTONOMI E INVESTITORI PROFESSIONALI.
Cliccando su “Accetto”, l’utente dichiara di rivestire una delle predette qualifiche, come definite e disciplinate dalla normativa tempo per tempo vigente.
Prima dell’adesione, l’investitore deve prendere visione del Prospetto e del KIID, disponibili sul sito www.axa-im.it.

 

Il sito contiene informazioni non appropriate per i clienti al dettaglio, in quanto potrebbero non consentire un’adeguata comprensione di tutti i profili connessi all’investimento.
E’ responsabilità del soggetto che accede alla presente sito verificare la propria qualità di intermediario, consulente finanziario autonomo o di cliente professionale. AXA Investment Managers non potrà essere ritenuta responsabile per accessi al presente sito da parte di soggetti diversi dalle categorie sopra indicate.
L’accesso al sito è considerato, da AXA Investment Managers, un atto consapevole, spontaneo e autonomo.
Alla prossima visita del presente sito, non apparirà più questa pagina. Tale funzionalità richiede l’utilizzo di cookies.

****
Informazioni importanti relativamente ai cookies:
Questo sito web utilizza cookies per raccogliere informazioni su come i visitatori utilizzano il sito. E’ possibile abilitare o disabilitare i cookies modificando le impostazioni del proprio browser. E’ possibile scoprire come effettuare tale modifica e trovare altre informazioni sui cookies nella sezione avvertenze legali.

Torna su

Mercati Obbligazionari: la luce alla fine del tunnel

Negli ultimi tempi il settore del reddito fisso è stato messo a dura prova dall’aumento dei rendimenti dei titoli di Stato e dall’ampliamento degli spread di credito in alcune asset class. La debolezza dei mercati emergenti, i titoli di Stato italiani e il rendimento del 3% raggiunto dai Treasury a 10 anni negli Stati Uniti hanno riempito le prime pagine dei giornali di notizie negative, alimentando un certo nervosismo riguardo alle prospettive del mercato obbligazionario.

Iggo: il regno della tragedia

Come nella politica, anche negli investimenti dovrebbe esserci una linea rossa, un limite da non oltrepassare. La conservazione del capitale, un livello minimo di liquidità per poter accedere a tale capitale e rendimenti superiori all’inflazione: sono le prime cose che normalmente ci vengono in mente. Ultimamente, il rendimento è stato la parte più difficile.

Il settimanale di Tentori

Le banche italiane detengono circa 380 miliardi di Titoli di Stato italiani. Due i motivi storici di questo ingente portafoglio: la cosiddetta Liquidity Cover Ratio di Basilea III e il calo dell’interesse dal 2011 in poi dovuto ai prestiti in sofferenza.

Guarda il video, scopri l’analisi di Alessandro Tentori, CIO di AXA IM Italia.

AXA WF Framlington Italy: In arrivo nuova volatilità, puntare sul lungo periodo

La guerra commerciale e il deficit italiano sono stati al centro dell’attenzione a settembre. Alle tensioni commerciali, che ancora una volta hanno tenuto impegnati i mercati a inizio mese, è subentrato il deficit italiano con la pubblicazione, due giorni prima della fine di settembre, di un obiettivo di deficit al 2,4% per i prossimi tre anni. Tale obiettivo, superiore al livello che era stato anticipato, ha provocato nuova sfiducia sull’Italia e più in generale sulla zona euro.

Due domande a Guibout – 10a puntata

Dopo le notizie sulla prossima manovra finanziaria e la reazione del mercato, un cliente del consulente finanziario Paolo vuole fare due domande a Gilles Guibout. Paolo va a incontrarlo in un posto un po’ particolare.

Scopri la decima puntata.

Iggo: il primo amore non si scorda mai

Il rendimento dei Treasury è salito molto questa settimana. Questo andamento dovrebbe renderci più rialzisti sul mercato obbligazionario. Dopo tutto, oggi, chi ha reddito fisso in portafoglio riceve un rendimento più alto rispetto agli ultimi anni. Inoltre, gli yield più elevati proteggono il portafoglio dalla volatilità dei prezzi, molto più di quanto non facessero quando erano contenuti dagli acquisti delle banche centrali globali.